Meltin’ Pot è un marchio d’abbigliamento molto interessante che, partito da una dimensione piccola e locale, ha in breve assunto un respiro internazionale grazie ad una riorganizzazione aziendale molto forte e grazie alla qualità del suo prodotto di punta: il jeans. Pantaloni in tinta chiara o scura, ma sempre molto comodi e adatti a tutti i corpi.

Meltin’ Pot, dunque, è un marchio d’abbigliamento e jeans che nasce da una costola del gruppo Romano Spa nel 1994 a Matino in provincia di Lecce. Il gruppo Romano Spa, però, ha una tradizione nel settore molto più lunga visto che è in commercio dal 1967. Nasce come azienda famigliare, poi dagli anni Settanta in poi, interiorizza tutti i meccanismi di produzione.

Oggi si può dire che tutte le fasi produttive, dal taglio al lavaggio, dall’asciugatura al controllo dei capi finiti, sono svolte all’interno dell’azienda. Questa si propone di offrire un prodotto interamente commercializzato.

Dal 1994 Meltin’ Pot si è inserito nel trend tracciato dallo streetwear americano tipico degli anni novanta. Il jeans è il suo prodotto di punta. Sono studiate collezioni maschi e collezioni femminili. Il jeans Meltin’ Pot, al di là del suo consumatore finale, è caratterizzato dalla vestibilità, dal trattamento subito dai tessuti e dall’uso di materiali di qualità che ne fanno un prodotto di fascia medio-alta.

Il consumatore individuato dall’azienda, però, è trasversale e Meltin’ Pot vuole prendersene cura. Le campagne di comunicazione sono studiate per emozionare, hanno un grande impatto emotivo e sono considerate “sperimentali”.